Home Anziani Giornata Mondiale in Memoria delle Vittime della Strada

Giornata Mondiale in Memoria delle Vittime della Strada

92
0

Signor Presidente della Repubblica Italiana,
La ringraziamo per la medaglia che ha voluto destinare, quale premio di rappresentanza, per la presentazione del nostro “Dizionario della sicurezza stradale” e per gli “Stati Generali della sicurezza stradale”.
Queste due iniziative si concluderanno il 15 novembre 2015 quando sarà celebrata quel giorno in tutto il mondo la Giornata Mondiale in Memoria delle vittime della strada. Di tutto ciò ne daremo conto nel sito web della Giornata Mondiale e quel giorno presenteremo due cartoline (in italiano ed inglese) con un annullo postale speciale per ricordare le vittime della strada.
Quest’anno ricorre il 20° Anniversario della Giornata Mondiale della memoria per le vittime della strada proclamata, la prima volta, il 1995 dalla Federazione Europea Vittime della strada. Le Nazioni Unite, con Risoluzione 60/5, adottata dall’Assemblea Generale il 26 ottobre 2005, ha stabilito che la terza Domenica di novembre è la Giornata Mondiale della Memoria per le vittime della strada. E quindi quest’anno ricorre il 10° Anniversario da quando anche le Istituzioni di tutto il mondo la celebrano.
Sarebbe importante che anche lo Stato Italiano riconoscesse la Giornata Mondiale della Memoria per le vittime della strada e si impegnasse a celebrarla, ogni anno, anche nelle scuole di ogni ordine e grado.
Il Dizionario, è stato già presentato a Roma nella Sala del Cenacolo alla Camera dei Deputati il 15 luglio scorso e la sua edizione inglese è in fase di stampa e la porteremo il 25/27 settembre a Brussels alla Assemblea Generale della Federazione Europea Vittime della strada e il 18 e 19 novembre prossimo alla Seconda Conferenza Globale ad Alto Livello sulla sicurezza stradale (www.roadsafetybrazil.com.br/) in Brasile.
Saremmo lieti se anche il nostro Governo potesse essere presente a Brasilia quei giorni ma lo saremmo ancora di più se Ella, Signor Presidente,
volesse, quel giorno, aprire le porte del Quirinale alle vittime della strada, alle loro rappresentanze, alle loro istanze. Per ascoltare non solo il dolore, prodotto dalla violenza stradale, ma anche le idee e le proposte per fermare la strage stradale che non va considerata come una fatalità ed alla quale non bisogna rassegnarsi.
Ancora grazie, con stima e gratitudine.

Giuseppe Guccione,
Presidente Fondazione Luigi Guccione Onlus, Ente Morale Vittime della strada

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here